Lo scopo dell’ERS-BV è di promuovere gli interessi regionali e lo sviluppo economico regionale, in collaborazione con le autorità comunali, patriziali e cantonali e gli attori presenti sul territorio. In particolare, l’ERS-BV ha il compito di stimolare il potenziale economico e territoriale della regione e fungere da piattaforma per lo scambio di esperienze, collaborazioni e sinergie tra i vari attori.

L’ERS-BV è operativo sul territorio per il tramite dell’Agenzia regionale per lo sviluppo (ARS) con sede a Biasca, il cui scopo è quello di stimolare, sostenere e accompagnare la nascita di progetti che vanno a beneficio della regione e offrire la possibilità di finanziamento di enti pubblici e privati nell’ambito della politica economica regionale e delle leggi settoriali. L’ARS-BV funge da sportello regionale di consulenza per qualsiasi richiesta di informazione legata alla legge sulla politica economica regionale, offre consulenza e supporto in ambito di politica regionale e favorisce un coordinamento tra le autorità comunali, cantonali e federali e gli attori presenti sul territorio finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di politica regionale.

L’attività dell’ERS-BV, rispettivamente dell’ARS-BV, concerne principalmente quattro categorie di progetto:

— i progetti di sviluppo ai sensi delle politiche settoriali, per i quali l’ERS-BV ha il compito  di indirizzare i promotori di progetto verso le istanze più idonee al finanziamento;

—i progetti in ambito pre-competitivo e di messa in rete con lo scopo di aumentare la competitività e la capacità di innovazione delle piccole e medie imprese e rafforzare/riposizionare il settore turistico; l’ERS-BV si occupa dei progetti di importanza regionale ed è membro attivo delle piattaforme tematiche che discutono i vari progetti, sia regionali che cantonali;

— i progetti prioritari/strategici a livello regionale o cantonale, che vengono sostenuti per il tramite del decreto complementare per attuare misure di politica regionale cantonale complementari alla politica regionale della Confederazione;

— i progetti locali e regionali di piccole-medie  dimensioni promossi da attori privati o pubblici, che l’ERS-BV accompagna e sostiene finanziariamente.

Per quest’ultima categoria di progetti, l’ERS-BV dispone di un Fondo – denominato Fondo di promovimento regionale (FPR) e alimentato da Cantone e Comuni – per mezzo del quale ha facoltà di sostenere progetti locali e regionali di piccole-medie dimensioni destinati a colmare lacune nell’ambito dei servizi o a valorizzare le risorse locali, in particolare nelle zone periferiche.

All’interno dell’ERS-BV è attivo anche un Manager d’area, figura integrata perfettamente ed in maniera coerente e sinergica nella visione di sviluppo regionale. In particolare, le sue mansioni spaziano dalla promozione del polo di sviluppo economico (PSE) di Biasca e, gradualmente delle altre zone industriali della regione che ambiscono ad essere riconosciute come PSE, con un occhio di riguardo al sostegno e sviluppo delle PMI, in termini d’imprenditorialità, messa in rete e grado d’innovazione.

Lo scopo dell’ERS-BV è di promuovere gli interessi regionali e lo sviluppo economico regionale, in collaborazione con le autorità comunali, patriziali e cantonali e gli attori presenti sul territorio. In particolare, l’ERS-BV ha il compito di stimolare il potenziale economico e territoriale della regione e fungere da piattaforma per lo scambio di esperienze, collaborazioni e sinergie tra i vari attori.

L’ERS-BV è operativo sul territorio per il tramite dell’Agenzia regionale per lo sviluppo (ARS) con sede a Biasca, il cui scopo è quello di stimolare, sostenere e accompagnare la nascita di progetti che vanno a beneficio della regione e offrire la possibilità di finanziamento di enti pubblici e privati nell’ambito della politica economica regionale e delle leggi settoriali. L’ARS-BV funge da sportello regionale di consulenza per qualsiasi richiesta di informazione legata alla legge sulla politica economica regionale, offre consulenza e supporto in ambito di politica regionale e favorisce un coordinamento tra le autorità comunali, cantonali e federali e gli attori presenti sul territorio finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di politica regionale.

L’attività dell’ERS-BV, rispettivamente dell’ARS-BV, concerne principalmente quattro categorie di progetto:

— i progetti di sviluppo ai sensi delle politiche settoriali, per i quali l’ERS-BV ha il compito  di indirizzare i promotori di progetto verso le istanze più idonee al finanziamento;

—i progetti in ambito pre-competitivo e di messa in rete con lo scopo di aumentare la competitività e la capacità di innovazione delle piccole e medie imprese e rafforzare/riposizionare il settore turistico; l’ERS-BV si occupa dei progetti di importanza regionale ed è membro attivo delle piattaforme tematiche che discutono i vari progetti, sia regionali che cantonali;

— i progetti prioritari/strategici a livello regionale o cantonale, che vengono sostenuti per il tramite del decreto complementare per attuare misure di politica regionale cantonale complementari alla politica regionale della Confederazione;

— i progetti locali e regionali di piccole-medie  dimensioni promossi da attori privati o pubblici, che l’ERS-BV accompagna e sostiene finanziariamente.

Per quest’ultima categoria di progetti, l’ERS-BV dispone di un Fondo – denominato Fondo di promovimento regionale (FPR) e alimentato da Cantone e Comuni – per mezzo del quale ha facoltà di sostenere progetti locali e regionali di piccole-medie dimensioni destinati a colmare lacune nell’ambito dei servizi o a valorizzare le risorse locali, in particolare nelle zone periferiche.

All’interno dell’ERS-BV è attivo anche un Manager d’area, figura integrata perfettamente ed in maniera coerente e sinergica nella visione di sviluppo regionale. In particolare, le sue mansioni spaziano dalla promozione del polo di sviluppo economico (PSE) di Biasca e, gradualmente delle altre zone industriali della regione che ambiscono ad essere riconosciute come PSE, con un occhio di riguardo al sostegno e sviluppo delle PMI, in termini d’imprenditorialità, messa in rete e grado d’innovazione.

 

LinkedIn
Share