Sergio P. Ermotti

Sergio P. Ermotti

Group CEO UBS Group AG

Molte PMI del Canton Ticino si trovano oggigiorno in difficoltà (concorrenza con l’estero, prezzi bassi, commercio online, ecc.). Molte istituzioni dicono che tutto va bene! Qual è la sua opinione?

Personalmente credo sia difficile fare un discorso in generale. Il segmento delle PMI raggruppa innumerevoli settori i quali sono confrontati, chi più chi meno, con le sfide del giorno d’oggi. Non tutti ne possono uscire vincitori. È importante non abbassare la guardia, continuare a rimanere competitivi e puntare sull’efficienza, la qualità del servizio e la flessibilità che ci contraddistinguono. Un altro aspetto fondamentale è il costante investimento nelle infrastrutture per rimanere al passo con i tempi e le esigenze dei vari portatori di interesse. 

Negli ultimi anni molte delle più grandi aziende hanno deciso di centralizzare le proprie attività oltre Gottardo con una conseguente minor ridistribuzione delle commesse alle PMI del Canton Ticino… Lei è uomo di mondo, ma con radici ticinesi: non trova sia un peccato?

Da ticinese non posso che confermare che è un peccato! Bisogna però andare alla radice del problema e cercare di capirne i motivi. Con un po’ di autocritica, da ticinesi, dobbiamo anche imparare a ragionare in maniera un po’ più ampia, uscire dai nostri confini. Molte grandi aziende, a dipendenza del settore, hanno scelto di trasferirsi oltre Gottardo alla ricerca di reti di contatto più vaste che permettano loro di svilupparsi ulteriormente oppure semplicemente per divenire più efficienti. Non bisogna però fare di tutta l’erba un fascio: di fronte al mio ufficio in Bahnhofstrasse a Zurigo è recentemente stata restaurata una nota gioielleria la quale è stata rivestita, esternamente ed internamente, in marmo bianco di Peccia. Questo è solo un simbolo dell’eccellenza che solo il nostro Cantone può offrire in tanti ambiti. Mi permetto di fare anche un esempio contrario: UBS nel 2018 ha aperto un nuovo Business Solution Center dedicato all’intelligenza artificiale in Ticino, a Manno.

Anche questo esempio evidenzia che il Ticino ha del potenziale per continuare a crescere e ci si possono ancora aspettare degli arrivi.. non solo delle partenze.

Lei, Signor Ermotti, dopo aver assolto l’apprendistato in banca, è riuscito a diventare protagonista a livello mondiale, in modo indiscusso grazie alle sue capacità ed al grande impegno. Come vede le possibilità di sviluppo anche personale per un giovane ticinese di oggi che coraggiosamente avvia un’attività in proprio (che sia essa a livello artigianale o nel terziario)?

Personalmente credo ci siano molte opportunità sia in Ticino che nel resto del mondo. È incoraggiante constatare che l’apertura di nuove attività in proprio è un trend in costante crescita. La Svizzera è ben posizionata in diversi ambiti ma deve fare attenzione a non perdere la sua attrattività. Attualmente il Paese è ben posizionato a livello di innovazione ma abbiamo perso terreno sulla “facilità di fare affari”. Sprono i giovani ad essere coraggiosi e a seguire le loro passioni; solo così si può avere successo a lungo termine.

Quali sono, secondo lei, le differenze, rispettivamente le difficoltà minori o maggiori rispetto ai suoi anni di gioventù?

Dal mio punto di vista il mondo di oggi è diventato molto complesso, veloce e interconnesso. D’altra parte ci sono innumerevoli nuove opportunità di sviluppo per i giovani, sia a livello nazionale che internazionale. Una delle chiavi per il successo nell’ambito professionale è rimanere flessibili, agili e aperti a nuove esperienze. La carriera di una vita nella stessa azienda non è, e non sarà, più la normalità. È importante non farsi scoraggiare dalla naturale evoluzione di alcuni ruoli professionali ma vederle come nuove opportunità.

Quale sarebbe l’incoraggiamento che si sentirebbe di dare ai ticinesi per lanciarsi ed iniziare un’attività, creare insomma una PMI o Start-up per poi (speriamo!) evolvere?

Di essere coraggiosi, aperti e di seguire le proprie passioni. Sono questi gli aspetti che li differenzieranno dagli altri.

Inoltre è fondamentale non smettere di imparare e di investire continuamente nel proprio sviluppo personale e professionale.

 

 

 

 

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn